Nuovo BioBANG installato in Germania

In futuro, un’unità di BioBANG supporterà la digestione del substrato dell’impianto di biogas Blum nel Vulkaneife

Nuova installazione di BioBANG nell’impianto di biogas di Renè Blum nel distretto di Vulkaneifel nella Renania.

BioBANG, installato in ricircolo sul digestore principale, garantisce una maggiore digestione dei substrati più difficili. Ciò non solo aumenta la produzione di biogas, ma migliora anche l’equilibrio ecologico complessivo dell’impianto, aumentando l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale dell’intera catena di produzione dell’impianto.

Link all’articolo, pubblicato da Zenapa (solo in lingua tedesca)

Di seguito, la traduzione in italiano dell’articolo:

“René Blum ha compiuto un altro passo importante per aumentare l’efficienza del suo impianto di biogas. Dopo aver stabilito nuove colture di biogas come la silphie mista e la moderna miscela di erbe infestanti, ora è seguita da un’innovativa tecnologia di digestione dall’Italia, un sistema di cavitazione con il bellissimo nome, BioBANG.

La cavitazione descrive un fenomeno fisico di formazione, crescita e decadimento delle bolle di gas. Nel caso della cavitazione idrodinamica, ciò è causato da differenze di pressione che risultano da un’accelerazione del substrato nel cavitatore. Quando le bolle di gas si rompono, si ottengono pressioni da 100 a 5.000 atm e temperature da 500 a 15.000 K. Di conseguenza, la biomassa viene ulteriormente scomposta e la superficie del substrato di biogas viene aumentata. I microrganismi nell’impianto di biogas possono generare biogas più e più velocemente dalla stessa quantità di substrato a causa della superficie di attacco molto più elevata. Inoltre, la lignocellulosa viene scomposta, in particolare nel caso della biomassa non ancora utilizzabile. La conservazione del paesaggio e della natura aprirà nuove opzioni per l’impianto di biogas.

Di conseguenza, la futura redditività dell’impianto di biogas di Blum è garantita dall’installazione dell’innovativo sistema di pretrattamento BioBANG. Infatti, il miglioramento dell’equilibrio ecologico dell’intero impianto aumenta contemporaneamente l’efficienza climatica e la sostenibilità nell’intera catena del valore. Dopo aver collegato il sistema, i dati pratici vengono raccolti e tutte le esperienze vengono anche trasmesse ai colleghi. René Blum dimostra ancora una volta che il pensiero economico ed ecologico insieme può anche contribuire alla protezione del clima allo stesso tempo.

I progetti MUNTER e il progetto LIFE-IP ZENAPA supporteranno René Blum nell’ulteriore sviluppo del suo impianto di biogas e nell’uso di substrati alternativi per la produzione di biogas”

Renè Blum, operation Manager dell'impianto con la sua unità BioBANG, che è divenuta operativa negli ultimi mesi del 2019.

Scroll Up