Test su impianto depurazione Acea

Migliora l’efficienza biologica del fango con BioBANG

La tecnologia BioBANG sbarca anche negli impianti di depurazione per disgregare il fango ed aumentare l’efficienza dei processi biologici ed ottimizzare i costi di smaltimento.

Il giorno 12 febbraio, i nostri tecnici dell’unità mobile hanno eseguito un test presso l’impianto di trattamento delle acque reflue di Roma Est di proprietà di Acea , l’azienda multiservizi attiva nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi nei settori dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente.

I responsabili di Acea stavano cercando una tecnologia di trattamento per aumentare la disgregazione delle particelle organiche, migliorare l’omogeneizzazione e ridurre la viscosità del fango per ottimizzare la gestione idraulica e la resa della linea di digestione anaerobica e per massimizzare l’efficienza del processo di disidratazione e ridurre il volume di fango da smaltire, per questo si sono rivolti a BioBANG.

Il test è stato eseguito su 3 campioni di fango prelevati da diversi punti della linea dell’impianto: 1. Fango ricircolato dal digestore; 2. Fango dopo addensatore in ingresso ai digestori; 3. Fango separato dopo centrifuga. Nei primi 2 casi il fango aveva un tenore di sostanza secca di circa il 3,5%, mentre nell’ultimo caso il fango aveva una concentrazione di sostanza secca di circa il 25% e si presentava sottoforma palabile.

I tecnici di Acea sono rimasti sbalorditi dai risultati apportati dalla cavitazione su entrambi i 3 campioni di fango e degli importanti benefici che possono trarre per aumentare l’efficienza dell’impianto.I tecnici di Acea sono rimasti sbalorditi dai risultati apportati dalla cavitazione su entrambi i 3 campioni di fango e degli importanti benefici che possono trarre per aumentare l’efficienza dell’impianto.

Per il fango ricircolato ed il fango in arrivo dall’addensatore, BioBANG permetterà di:

  • Disgregare tutte le particelle organiche contenute nel fango per migliorare la resa della linea di digestione anaerobica e massimizzare l’efficienza del processo di disidratazione.
  • ridurre la viscosità del fango nei digestori di oltre il 50% per migliorare la loro gestione idraulica e ridurre il consumo energetico dei miscelatori e dei sistemi di ricircolo/pompaggio;
  • trasferire calore direttamente nel fango e portarlo istantaneamente a temperatura, ottimizzando il risparmio energetico degli scambiatori di calore.

Per il fango centrifugato, BioBANG permette di trasformarlo da palabile a pompabile, mantenendo lo stesso tenore di sostanza secca, e di ricircolarlo nuovamente in cima al processo di trattamento, ottenendo gli stessi vantaggi descritti in precedenza ed azzerando completamente la biologia del fango per ottenere a fine ciclo una minor quantità di fango da smaltire, ottimizzando i costi di smaltimento.

Ancora una volta BioBANG si dimostra essere efficace anche per efficientare gli impianti di depurazione delle acque reflue.

Scroll Up